La diagnosi dei DSA prevede un approccio di tipo multi-professionale, lo psicologo riveste un ruolo rilevante sia nella fase diagnostica, quanto nella fase riabilitativa e di potenziamento. Sul piano diagnostico, mediante le competenze a sua disposizione e strumenti standardizzati valuta il funzionamento cognitivo globale del bambino ed individua eventuali difficoltà ad esempio, nella scrittura, lettura, calcolo. Allo stesso tempo, questo a maggior ragione durante il percorso riabilitativo, ha la possibilità di monitorare anche il tono emotivo ed eventuali livelli di frustrazione e demotivazione registrati dal bambino.